Art. 1 | Requisiti d’accesso ai servizi abitativi

  1. Possono accedere alla locazione gli studenti e i dottorandi regolarmente iscritti all’Università di Forlì nonché gli studenti iscritti ai corsi i partecipanti ai vari progetti di mobilità internazionale legati all’Università di Forlì nonché borsisti, assegnisti, ricercatori e docenti che svolgono attività presso l’Università di Forlì, e giovani lavoratori.

Art. 2 | Consegna del locale concesso in locazione

  1. Il Conduttore riceve in consegna, completo di arredamento ed attrezzature, un posto alloggio della cui integrità e pulizia si fa responsabile quale depositario.
  2. Il Conduttore riceve una chiave che gli permette l’accesso alla residenza. In caso di smarrimento o furto della chiave l’assegnatario è tenuto a consegnare alla portineria una dichiarazione di smarrimento o la denuncia di furto ed a rifondere le spese per il costo della sua sostituzione fissato in €. 20,00 per le chiavi (comprensivo del costo per il cambio della serratura). Gli stessi importi sono applicati nel caso di danneggiamento che la renda inutilizzabile.

Art. 3 | Uso del locale condotto e degli spazi comuni

  1. Il Conduttore è tenuto ad adottare un comportamento che non arrechi disturbo o pregiudizio ad altri conduttori e a terzi. E’ tenuto, altresì, a dare tempestiva comunicazione di qualsiasi danno arrecato al locale condotto e agli spazi comuni.
  2. Nel caso vengano rinvenute all’interno delle cucine o negli spazi comuni vettovaglie sporche, indumenti abbandonati, esse verranno prelevate e non restituite.
  3. Il Conduttore è tenuto ad osservare le normali cautele atte ad evitare furti, incendi o altri pericoli per sé e per gli altri. La locatrice declina ogni responsabilità nel caso di furti di effetti personali e di danni causati da terzi al Conduttore.
  4. Il Conduttore deve provvedere alla conservazione e alla pulizia della stanza o alloggio, quale depositario.
  5. Il Conduttore è altresì corresponsabile dell’integrità e della pulizia degli spazi comuni di pertinenza del proprio alloggio, in particolar modo delle cucine.
  6. Il Conduttore deve consentire l’accesso agli incaricati dalla locatrice ed agli addetti ai servizi di manutenzione per l’effettuazione di eventuali interventi tecnici.
  7. Il Conduttore deve rispettare il Regolamento Condominiale dello Stabile.
  8. Il Conduttore ha l’obbligo di utilizzare la mascherina come da DPCM del 02/03/2021 nei luoghi comuni, al di fuori della propria camera.

Art. 4 | Controlli

  1. Possono essere effettuati, da personale autorizzato, controlli ordinari programmati, entro le fasce orarie 9:00-13:00 e 15:00-19:00 e senza necessità di preavviso individuale, al fine di verificare le condizioni dell’alloggio, degli spazi comuni e del loro contenuto nonché il rispetto del presente Regolamento. Qualora il Conduttore non sia presente, gli incaricati, dotati di copia della chiave, lasciano all’interno dell’alloggio e/o negli spazi comuni un modulo con la descrizione dell’esito del controllo. In caso di esito negativo verrà effettuato, entro 7 giorni, un controllo straordinario. Nel caso in cui anche il secondo controllo sia negativo verranno mandate d’ufficio delle pulizie straordinarie che comporteranno un costo di €20,00 (venti/00). Potranno essere effettuati altri controlli secondo le modalità ritenute più idonee dall’Ente.
  2. Il giorno di fine locazione, o comunque entro le 48 ore successive, verrà effettuato un dettagliato controllo al fine di verificare le condizioni dell’alloggio e del suo contenuto. Qualora il controllo risulti positivo si procederà alla restituzione del deposito cauzionale di cui all’art. 3; qualora il controllo risulti negativo sarà trattenuto dalla cauzione l’importo atto a rifondere il danno e/o le spese per l’intervento di pulizia. Qualora l’importo dovuto eccedesse l’ammontare del deposito cauzionale il  Conduttore è tenuto al versamento dell’eccedenza entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione.
  3. Il personale autorizzato può comunque accedere all’alloggio per gravi e urgenti motivi.
  4. Con l’accettazione del presente Regolamento il conduttore rinuncia a qualsiasi contestazione relativa all’accesso alle stanze da parte degli incaricati della locatrice per le finalità e con le modalità sopradescritte.

Art. 5 | Divieti

È’ severamente vietato:

  1. Cedere a terzi l’uso dei locali;
  2. Alloggiare, dalle 23:00 alle 9:00, persone non assegnatarie dell’alloggio stesso;
  3. Arrecare disturbo e tenere un comportamento tale da risultare incompatibile con le esigenze degli altri conduttori; in particolare devono essere evitati suoni e rumori molesti di qualsiasi tipo prima delle 9:00 e dopo le 23:00;
  4. Destinare al proprio uso particolare qualsiasi parte degli spazi e degli arredi comuni;
  5. Asportare, introdurre o spostare mobili o attrezzature di qualunque tipo negli spazi comuni e nelle stanze, salvo casi esplicitamente autorizzati;
  6. Fumare in ogni locale;
  7. Installare fili o prese elettriche, oltre ai punti luce esistenti, e comunque apportare qualsiasi modifica agli impianti, nonché utilizzare prese multiple inidonee;
  8. Detenere e impiegare nelle stanze fornelli di qualsiasi tipo, apparecchiature di climatizzazione e, comunque, elettrodomestici di qualsiasi tipo, salvo i piccoli elettrodomestici per la cura della persona;
  9. Cuocere o riscaldare cibi e bevande nelle camere;
  10. Effettuare fori (con chiodi o altro), scritte, disegni e pitture su pareti, porte o arredi;
  11. Tenere animali nei locali della residenza e nelle aree esterne ad essa annesse;
  12. Tenere materiali infiammabili e sostanze radioattive nelle stanze e negli spazi comuni, introdurre o detenere candele o lumini;
  13. Detenere armi di ogni tipo;
  14. Gettare nei condotti di scarico dei sanitari materiali che possano otturare le tubazioni; 
  15. Collocare sui terrazzi e sui davanzali qualsiasi oggetto la cui presenza possa costituire pericolo per l’incolumità dei passanti o sia vietata dai regolamenti comunali vigenti;
  16. Stendere gli indumenti fuori dalla finestra;
  17. Gettare o depositare immondizie o rifiuti fuori dagli appositi contenitori impiegati per la raccolta differenziata;
  18. Gettare mozziconi o qualsiasi altro oggetto dalle finestre o dai balconi;
  19. Eseguire o far eseguire lavori di riparazione da persone esterne;
  20. Collocare autovetture, motocicli e biciclette al di fuori degli spazi appositamente approntati;
  21. Rubare generi alimentari dalle cucine;
  22. Utilizzare stendi panni all’interno delle stanze o degli spazi comuni;
  23. Lasciare in deposito le biciclette negli appositi spazi oltre i termini di contratto;
  24. Detenere e fare uso di alcolici e sostanze stupefacenti all’interno della struttura;
  25. Rimuovere i sensori dall’allarme antincendio, rimuovere la batteria, attaccare o coprire con oggetti estranei i sensori.

Art. 6 | Ospiti

  1. Il conduttore, sotto la propria responsabilità, può ricevere ospiti, in via non continuativa, dalle ore 8:00 alle ore 23:00, purché ciò non comporti disturbo agli altri assegnatari.
  2. Trascorse le ore 23:00 verrà addebitato un importo pari a € 50,00 come pernottamento dell’ospite. Nel caso in cui il conduttore abbia la necessità di ospitare una persona per una o più notti, dovrà chiederne la possibilità alla portineria almeno 2 giorni prima. La portineria verificherà la possibilità e in caso di bisogno aggiungerà un letto nella stanza locata. Il costo è di € 35,00 per la prima notte ed € 25,00 per le successive.
  3. Gli ospiti devono depositare in portineria un documento di identità valido, che verrà loro restituito al termine della visita stessa.

Art. 7 | Responsabilità pecuniaria

  1. Nel caso in cui vengano rilevati guasti o danni non imputabili al normale deperimento d’uso oppure ammanchi di arredi o suppellettili e nel caso in cui si rendano necessari interventi straordinari di pulizia per la negligenza dei conduttori, questi dovranno rifondere le spese sostenute per la riparazione o l’acquisto del bene danneggiato o mancante, o per l’intervento straordinario effettuato.
  2. Nel caso in cui si rimanga chiusi fuori dalle stanze in orari diversi da quelli del servizio di portineria o in giorni festivi il costo della chiamata e riapertura della stanza ha un costo pari a €. 20,00 (venti/00)
  3. Nel caso venga attivato l’allarme antincendio all’interno della stanza, poiché non è stato rispettato uno dei divieti sopracitati, il
    conduttore pagherà una multa pari a €150,00 centocinquanta/00).

Art. 8 | Raccolta differenziata

E’ fatto obbligo a tutti i conduttori di porre in essere la raccolta differenziata secondo le norme vigenti nel Comune di Forlì.

Art. 9 | Clausola risolutiva espressa

Qualsiasi violazione del presente regolamento costituisce motivo di risoluzione del contratto di locazione quale clausola risolutiva espressa.